Hotel Perugia, vacanze in umbria

www.hotelelpatio.com


16 Borghi - Boschi e Castelli

Descrizione ImmagineLungo e suggestivo itinerario che si snoda tra boschi, santuari, castelli e borghi medievali nelle colline meridionali del lago Trasimeno, nei comuni di Panicale, Paciano e Città della Pieve. Il punto di inizio si trova nei pressi di Tavernelle da dove si parte in direzione Perugia per salire verso il Santuario di Mongiovino e l’omonimo borgo medievale fortificato che sorge su di un colle a 490 m. Il suo nome significa letteralmente “Monte sacro a Giove” e deriva dal culto di questa divinità, anticamente praticato in questa zona (lo conferma il ritrovamento di un antico tempio). Il castello è costituito da possenti mura medievali dominate da un’alta torre con merli guelfi. All’interno ospita una piccola Chiesa del XIV secolo, decorata con affreschi. Si percorre quindi il panoramico crinale che conduce nei pressi di una casa colonica abbandonata vicina alla Torraccia o Cimarella, rilievo dalla caratteristica forma conica ricoperto da pini e cipressi, visibile da molto lontano. Si scende a destra all’ombra del bosco verso il Passo Buca del Calcinaro, dove si arriva a un incrocio formato da ben sei vie. Si prende la Vicinale di Scornabecco che attraversa un versante collinare interamente ricoperto dal bosco che ci porta in località Muserale e fino all’incrocio successivo di fronte alla chiesa di Colle San Paolo. Si sale sulla sinistra verso Villa Montesolare e Porta Materna, restando sempre sulla maestra, fino a scollinare nei pressi del Castello di Montali. Si va verso destra lungo un crinale con vista mozzafiato sul lago Trasimeno e poi si scende verso la valle del torrente Tresa fino ad arrivare alla strada che collega Casalini con Panicale. Percorrendo piacevoli tratti di asfaltata si arriva a Paciano passando da Le Mura e Colgiordano. Vale la pena sostare un po’ nel borgo per godere della sua pace e bellezza. Si scende quindi al bivio per Varacca-Pietreto per affrontare subito una salita breve e molto impegnativa che ci porta appunto alle antiche case di Pietreto. Si prosegue verso Moiano per una strada bianca di mezza costa che attraversa oliveti molto suggestivi. Giunti a Moiano, ormai nel territorio di Città della Pieve si piega verso Piegaro. Si percorre un tratto di strada e quindi si gira a sinistra per salire lungo una bella sterrata tra boschi cedui di cerro, roverella ed erica fino a scollinare in località Casa Pausillo/Po’ del Vento per giungere ai prati del Pausillo. Si attraversa la pineta, si scende lungo un caratteristico sentiero sconnesso che scende tra due ali di vecchi pini e si continua con saliscendi vari in direzione di M.te Petrarvella, riconoscibile in lontananza dagli alti esemplari di pino nero austriaco che rivestono la cima arrotondata. Emozionante e panoramica la discesa che ci porta rapidamente a Panicale, altro borgo di grande bellezza che vale assolutamente la pena visitare. Prendendo poi la strada di Missiano si ridiscende in poco tempo al punto di partenza di Tavernelle.

 

Esporta

Scarica le coordinate relative all'itinerario per il tuo navigatore satellitare

File GPX

Scarica il file dell'itinerario da visualizzare su Google Earth

File KML