7 Anello di Monte Tezio

Descrizione ImmagineMonte Tezio ha da sempre rappresentato per la città di Perugia un punto di riferimento naturalistico-ambientale di rilevante importanza, dove poter fare semplici passeggiate o escursioni più impegnative, andare in cerca di asparagi e funghi, fare pic-nic e tanto altro ancora. Dall'Hotel si parte alla volta della frazione di Colle Umberto, adagiata ai piedi del massiccio montuoso, è il punto di partenza di questo anello.
Prendendo la direzione di Perugia si svolta per la Strada Comunale della Forcella, dove spunta sulla collina di fronte, immerso nel verde di maestose piante dall’alto fusto, la sagoma inconfondibile del Castello dell’Oscano. Si risale la valle dell’omonimo torrente e si arriva a Val Serena dove si prende la direzione del Parco di M.te Tezio. Appena scollinati, superato un pianoro erboso, si va a destra in ripida salita per il breve tratto asfaltato che porta all’ingresso del Parco e quindi oltre il cancello su una ripida sterrata all’ombra del bosco. Ignorata la pista forestale sulla sinistra, che sale ai prati sommitali, si prosegue diritti passando vicino a un’area faunistica. L’ospite di quest’area è una lupa rattristata da anni di “forzata” permanenza nel recinto. Si continua salendo fino al Belvedere, balcone naturale che spazia sulle bellezze paesaggistiche circostanti. Da qui, attraversando il bosco, si arriva al Podere Romitorio, antico eremo benedettino del XIII secolo attualmente ristrutturato ed adibito ad azienda agrituristica. Attraversato il pianoro si tiene la sinistra, e si scende per un tratto scosceso e sassoso verso la strada che porta a Migiana di Monte Tezio. Superato il piccolo aggregato rurale si prosegue sulla strada che attraversando la macchia sul fianco orientale del monte ci porta in vista del castello di Antognolla (il nucleo del castello è un edificio a pianta poligonale che si è ampliato in epoche successive intorno al bastione originale, sito benedettino risalente con ogni probabilità all'XI secolo). Incrociata la strada asfaltata proveniente da Pierantonio, si prosegue in leggera salita verso San Giovanni del Pantano e quindi svoltando a ancora a sinistra all’altezza dell’incrocio, si sale in direzione di Pieve Petroia, seguendo sempre la via maestra, inizialmente su fondo asfaltato, quindi su sterrata e poi di nuovo su asfalto nella parte finale. Superato il piccolo borgo, abitato appena da un nucleo famigliare, si scende alla frazione di Maestrello, dove, svoltando a sinistra, si raggiunge in breve Colle Umberto e poi si riprende la strada verso l'Hotel.

Esporta

Scarica le coordinate relative all'itinerario per il tuo navigatore satellitare

File GPX

Scarica il file dell'itinerario da visualizzare su Google Earth

File KML