23. Missiano - Petrarvella - Panicale

Descrizione ImmagineIl punto di partenza della passeggiata è rappresentato dall’area parcheggio del piccolo cimitero di Missiano. Si percorre per un breve tratto la strada provinciale che collega Missiano a Panicale e si prende sulla sinistra una strada in terra che sale. Si attraversa un’area ricca di olivi e muretti a secco che si apre sul paesaggio circostante: le colline di Panicale con sullo sfondo Mongiovino e Monte Solare, mentre di fronte appare il borgo stesso, con la sua torre campanaria, i monumenti e le antiche case. Si entra poi nel bosco dove sono presenti la roverella, il cerro, il leccio e l’orniello. Il piano arbustivo risulta costituito da ginestra, corbezzolo, cisto, erica, rosa canina e ligustro. Sulla sinistra, salendo, si osserva la vallata del Nestore con Piegaro e Montarale sullo sfondo. Prima di raggiungere la cima del Monte Petrarvella, 627 m., si attraversa un pianoro panoramico e si passa vicino a un casale abbandonato situato in posizione dominante. Sulla sinistra si intravedono le antenne del monte Pausillo. Sulla destra il fianco della collina del Petrarvella e un altro punto di vista su Panicale e i suoi dintorni. L’area è incolta ed è caratterizzata dalla presenza di una ricca macchia arbustiva composta da rovi, ginestre e prugnoli. Si arriva in cima al Petrarvella, riconoscibile per la chioma di pini neri, lungo un sentiero a tornanti che si svolge in una macchia bassa e rada.
Dopo una breve sosta si prende a scendere in direzione di Panicale prima lungo un sentiero nella macchia un po’ sconnesso poi per un crinale panoramico con sulla sinistra il lago Trasimeno e sulla destra le colline che guardano verso la valle del Nestore. Molto belli alcuni piccoli casali ristrutturati che si incontrano lungo la via. Si continua la discesa sino a una strada in cemento che in modo deciso ci porta a Panicale. Nell’ultimo tratto si può osservare dall’alto e da vicino il centro storico. Arrivati ai piedi della discesa, si consiglia una passeggiata all’interno del borgo e lungo il belvedere che costeggia il lato nord delle mura. Seguendo le indicazioni si può tornare in poco tempo al punto di partenza, passando accanto al cimitero e alla chiesa dei Cappuccini, sito storico che avrebbe bisogno di importanti lavori di restauro. L’itinerario è lungo km 9,100.

 

Esporta

Scarica le coordinate relative all'itinerario per il tuo navigatore satellitare

File GPX

Scarica il file dell'itinerario da visualizzare su Google Earth

File KML